La misura è attivata in Puglia in favore delle persone in condizione di disabilità gravissima, a complemento delle altre prestazioni, prevalentemente sanitarie e di elevata intensità assistenziale, a supporto di una presa in carico domiciliare appropriata e sostenibile rispetto alle patologie presenti e al coinvolgimento del nucleo familiare.

 

Possono accedere al “sostegno familiare” le persone fisiche, in condizione di gravissima disabilità e non autosufficienza che siano in possesso, al momento della presentazione dell’istanza, dei seguenti requisiti, a pena di esclusione:

1) esistenza in vita e residenza in Regione Puglia sia del richiedente che del caregiver familiare;

2) non essere beneficiari della misura PRO.V.I. e/o del PRO.V.I. Dopo di Noi;

3) essere titolari di indennità di accompagnamento di cui alla l. n. 18/1980 o comunque non autosufficienti ai sensi dell’Allegato 3 del DPCM n. 159/2013 (quarta colonna “Non Autosufficienza” del prospetto in All.3);

4) essere in possesso almeno una delle condizioni di non autosufficienza gravissima di cui al comma 2 lett. a), b), c), d), e), f), g), h), i) dell’articolo 3 del Decreto FNA 2016 (pagg. 2 e 3 dell’Avviso Pubblico).

5) essere in una condizione di fabbisogno assistenziale coerente con la ratio della misura, che sarà oggetto di presa d’atto da parte della competente Unità di Valutazione Multidimensionale;

6) avere un’Attestazione ISEE non superiore ad Euro 60.000,00 in caso di adulti (in tale ipotesi, si fa riferimento all’ISEE socio-sanitario del disabile o all’ISEE ordinario, ove più favorevole) 1 o non superiore ad Euro 80.000,00 in caso di minorenni in relazione ai quali si fa riferimento all’ISEE ordinario o all’ISEE minorenni, quest’ultimo obbligatorio ove ne ricorrano i presupposti (cfr. art. 6 e 7 D.lgs. n. 159/2013);

7) presentare dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà in ordine al possesso dei requisiti di cui all’art 1 comma 255 della l. 205/2017 e atto di impegno nei confronti del disabile e dell’ambito territoriale, debitamente sottoscritta e corredata da fotocopia del documento d’identità del dichiarante.
Nel caso in cui la condizione di cui al punto 4), lettere a) e d), sia determinata da eventi traumatici e l’accertamento dell’invalidità non sia ancora definito ai sensi delle disposizioni vigenti, gli interessati potranno comunque presentare la domanda ed eventualmente accedere al beneficio, nelle more della definizione del processo di accertamento, in presenza di una diagnosi rilasciata da struttura sanitaria pubblica del Servizio Sanitario Nazionale (SSN) o da struttura privata accreditata contrattualizzata dalla ASL.

Sono considerati meno prioritari i casi che già ricevono altre prestazioni sociali a sollievo, anche parziale, del carico di cura socioassistenziale e/o della spesa per l’accesso a diverse prestazioni socio assistenziali a carico regionale (Buoni Servizio regionali per l’accesso ai servizi SAD-ADI e ai Centri Diurni).

Il contributo economico erogabile sulla base del presente Avviso e delle relative linee guida, sarà di importo pari a € 700,00 mensili per 20 mensilità a partire dal 01/05/2023 e fino al 31/12/2024, per un importo massimo pari a € 14.000,00. Il contributo sarà accreditato esclusivamente su Iban intestato o cointestato al beneficiario.

 

Le istanze di accesso al “Sostegno familiare 2023” dovranno essere compilate ed inviate, a pena di esclusione, su piattaforma online dedicata: www.bandi.pugliasociale.regione.puglia.it dal soggetto destinatario, ovvero dal referente familiare, ovvero dal delegato entro i termini di seguito previsti nell’Avviso. Le istanze saranno prese in carico, per le successive fasi istruttorie, dall’Ambito Territoriale di residenza della persona in condizioni di disabilità gravissima non autosufficiente, in collaborazione con il Distretto Sociosanitario di riferimento per il tramite del responsabile del procedimento appositamente individuato. La presentazione della domanda prevede obbligatoriamente il possesso di credenziali SPID, Sistema Pubblico di Identità Digitale, di livello 2 ed una attestazione di ISEE Ordinario in corso di validità relativa al nucleo familiare della persona con gravissima disabilità non autosufficienza. Le credenziali SPID devono essere intestate al referente del nucleo familiare. Qualora il referente familiare non sia in possesso di credenziali SPID è possibile incaricare un soggetto terzo in possesso di credenziali SPID per la presentazione della domanda. In mancanza non sarà possibile procedere alla presentazione della domanda.

La procedura di presentazione della domanda è di tipo “chiuso” in quanto può essere effettuata esclusivamente dalle ore 12:00 del 15/06/2023 fino alle 12:00 del 11/07/2023.

Per info e/o chiarimenti è possibile rivolgersi al Servizio di Segretariato Sociale Professionale PUA del comune di Sogliano Cavour.

Si precisa che l'Ambito di Galatina, in quanto Ente valutatore ed erogatore del beneficio di che trattasi, non può in alcun modo offrire supporto alla presentazione delle istanze online.

Per ulteriori informazioni consulta la pagina dedicata: REGIONE PUGLIA

Notizie

Avvisi

Eventi

Agenda

Luglio 2024
L M M G V S D
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31
Torna all'inizio del contenuto